CORONAVIRUS e QUARANTENA: cosa fare per tenere il tuo corpo in funzione?

Coronavirus e quarantena hanno sconvolto e stanno modificando, forse definitivamente, le nostre abitudini.

In questo articolo ti fornirò alcuni accorgimenti da tenere in questo periodo perchè quello che già ti dicono purtroppo NON basta.

 

Perchè affermo questo?

Leggi con attenzione.

Uno degli aspetti che in questi ultimi giorni si nota in rete è l’aumento esponenziale di video e consigli su cosa mangiare e sul come allenarsi.

Ai video si aggiungono post vari come questo che sto scrivendo e che stai leggendo.

Tutto utile.
Tutto molto sensato.

Se mangi bene, ad esempio se elimini il più possibile alimenti processati, e se fai regolare attività fisica il tuo corpo aumenta le proprie capacità di protezione nei confronti dei vari attacchi esterni.

Coronavirus incluso.

Manca un pezzo importante: il rispetto della circadianità.

 

Perchè ti dico questo?

Una delle regole di base che porta il tuo sistema immunitario verso la massima resa è il rispetto dei ritmi luce buio.

Massima attività fisica e mentale di giorno.
Disattivazione quasi totale di sera.
Stop massimo delle tue attività fisiche e mentali di notte.

Questa è una regola base che DEVI rispettare per permettere al tuo organismo di spegnere il tuo sistema nervoso ( soprattutto la mente ) e attivare al massimo il tuo sistema immunitario.

Il tuo cervello e il tuo sistema immunitario lottano tra di loro per spartirsi l’energia che introduci.
Un’eccessiva attività cerebrale prolungata nel tempo e nel corso della giornata attiva in maniera minore il tuo sistema immunitario.

La faccio più semplice: più andrai a letto tardi la sera e la notte e meno permetterai al tuo sistema immunitario di operare a dovere..

 

Cosa puoi fare per aumentare le tue possibilità di protezione?

Ecco i punti chiave da osservare.
Prima permettimi un premessa.

Una delle scuse che la maggior parte delle mie clienti e delle persone con le quali ho avuto il piacere di parlare in questi anni, quando consiglio di fare quello che dirò a te, si riassume nel classico ‘eh, ma io non tempo di seguire quello che proponi perchè lavoro, perchè ho orari poco gestibili e perchè, perchè, perchè…’.

Ho sempre considerato tutto questo solo un modo per cercare delle scuse per NON mettersi sotto e per NON impegnarsi.

Di solito solo l’1% di chi inizia un percorso riesce a portarlo a termine e solo uno 0,1% ottiene davvero quello che desidera.

 

Sono queste solo scuse?

Ora NON importa.

Guarda il positivo in tutta questa situazione di mxxxa che durerà ancora per molto tempo e NON si esaurirà il 3 aprile come previsto: ora hai tempo.

 

Tempo per cosa?

Per seguire questi punti che ti permetteranno di risincronizzarti con i tuoi RITMI CIRCADIANI.

 

Quali sono i miei consigli?

Eccoli qui pronti per te.

 

PUNTO 1: Effettua una cena leggera, massimo entro le ore 19.30, a base di vegetali a foglia verde aggiungendo una piccola fonte di proteine.

Risultato immagini per petto di pollo e spinaci

Questo vale per te soprattutto se da tempo disturbi del sonno.

So che in questi giorni forse per te dormire è diventato più difficile ma DEVI tentare di rilassarti: se di notte NON dormi o ti svegli più volte il tuo SISTEMA IMMUNITARIO si attiva meno di quanto dovrebbe.

Se anche con una cena così misera hai difficoltà a dormire effettua l’ultimo pasto alle ore 16.00.

Perchè proprio le ore 16.00?

Trà un pò lo scoprirai.

 

PUNTO 2: Appena ti svegli ( massimo entro le ore 7.30-8.00 ) effettua dell’attività ad alta intensità.

NON so cosa tu abbia a casa, se dei pesi, una bike, un tapis roulant ma l’importante è che tu svolga qualsiasi cosa per attivarti al massimo delle tue capacità.

Fai degli scatti sulla tua bike di 30” poi recupera per 1′ e ripeti tutto per circa 10′.

Fa lo stesso con il Tapis, con una corda, con dei piccoli pesi o facendo le scale.

NON importa.

Attivati e accenditi come spiegato in questo mio articolo => Fitness di Attivazione.
Questo servirà per dare massima energia, elevando CORTISOLO e ADRENALINA, al tuo sistema nervoso nelle prime ore della mattina.

L’onda lunga di questa attivazione permetterà al tuo corpo di disattivarsi poi per compenso di notte facilitando il tuo processo di rilassamento notturno.

EVITA assolutamente in questo periodo, dal momento che sei a casa e puoi gestirti gli orari, di allenarti nel tardo pomeriggio o di sera.

DEVI riposare e DEVI permettere al tuo corpo di riallinearsi con i corretti RITMI CIRCADIANI: una delle prime strategie da mettere in pratica è il recupero del corretto rilascio dell’ormone cortisolo, che quando sregolato e troppo alto di sera, ti indica che il tuo orologio biologico interno non funziona più in maniera ideale.

 

 

PUNTO 3: Fai una colazione, subito dopo aver svolto attività fisica, fortemente energica.

NON dare retta a chi sostiene che i CARBOIDRATI insulinici possano farti morire.

Balle.
2-3 fette di pane NON hanno mai ucciso nessuno.

 

Che colazione puoi fare?

Frutta.
Scegli una fonte che contenga magnesio, potassio e fonti di vitamine importanti.

Ad esempio puoi scegliere degli agrumi, dei kiwi, delle banane o delle mele.

Se preferisci puoi unire tutto e fare una macedonia.
Dal momento che le tue uscite per andare al supermercato sono centellinate scegli con cura cosa comprare.

A questo primo pasto unisci del pane integrale, del miele o della marmellata e sei ok.

Ho detto PANE, si.
La mattina hai necessità di energia, di alimenti ad ALTA densità energetica: i CARBO fanno al caso tuo.

La classica colazione salata o senza CARBO non funziona o lo fa poco.
Questo vale per te soprattutto se da tempo percepisci, soprattutto di mattina, senso di stanchezza estrema.

 

PUNTO 4: la sera rilassati per stimolare al meglio il tuo riposo notturno e attivare al massimo il tuo SISTEMA IMMUNITARIO.

Per fare questo hai necessità di svolgere tutto questo:

– VASODILATARE.
– Attivare il tuo SISTEMA PARASIMPATICO.
– Attivare il tuo NERVO VAGO.
– Ridurre al minimo l’impegno del tuo sistema DIGESTIVO che quando troppo attivo tende ad aumentare la tua temperatura corporea e ti impedisce di dormire come si deve.

 

In che modo puoi ottenere tutto questo?

Di un aspetto te ne ho già parlato poco fa: cena leggera o digiuno dalle ore 16.00 fino alle 8.00 della mattina seguente.

Poi espirando: ecco una tecnica per te.
Scarica, prima di iniziare, queste 2 applicazioni per il tuo smartphone:

Filtro Luce Blu.
Breathe.

La prima ti servirà per ridurre al minimo la luminosità dello schermo del tuo cellulare per NON farlo interferire con il tuo sonno notturno.

La luminosità del tuo smartphone, se eccessiva disturba il tuo sonno notturno, rendendo vani tutti i tuo sforzi per migliorare la qualità del tuo sonno notturno.

La seconda per impostare il tempo da seguire durante l’esercizio di respirazione che svolgerai.

 

Quale tempo respiratorio DEVI rispettare?

Risultato immagini per respirare

 

2 secondi di inspirazione, 3 secondi di blocco e 6 secondi di espirazione.

Effettua tutto per circa 5 minuti prima di andare a letto.

 

Tutto questo basta per proteggerti senza correre rischi?

Dipende.
Sia dalla tua condizione di partenza, sia da come hai trattato il tuo corpo e da come hai già messo a dura prova il tuo sistema immunitario in questi anni.

Ad esempio per schermarti ancora di più dalle minacce esterne puoi utilizzare un’integrazione mirata.

Io per esempio, trovandomi confinato in una delle 14 provincie che hanno dato il via alla zona rossa il giorno 8 marzo 2020, ho deciso di seguire questo protocollo di INTEGRAZIONE:

– 5000 U/I di Vitamina D al giorno.
– 500 mg di Vitamina K2 al giorno.
– 5000 U/I di Vitamina A al giorno.
– 5 grammi d Vitamina C al giorno.
– 6 compresse di Melcalin Base ( 3 la mattina e 3 la sera ) per NON essere mai sprovvisto di BICARBONATI: in condizione di stress psico-fisico eccessivo il tuo organismo consuma un quantitativo maggiore di Potassio, Calcio e Magnesio sottoforma di bicarbonati: è bene rifornire il tuo corpo soprattutto in questa fase.
– 1 capsula di Melcalin Lupes: è un combinato di omega-3 ed estratto di luppolo ( potenzia l’aziona antinfiammatoria degli omega 3 ). 

 

Questa integrazione va bene per te?

Forse SI.
Forse NO.

Ho voluto solo renderti partecipe.

Ora ti abbraccio.
Vorrei farlo dal vivo.

Ma per ora NON posso.

A presto e resta a casa!

Ciao.

 

Danilo

 

Ps: Ti è piaciuto l’articolo?

Lascia un commento!

 

Vuoi sapere in che modo posso aiutarti a gestire il tuo tempo e a migliorare aspetto mentale e fisico in questo momento particolare?

Vai ora qui => https://www.zeroinfiammazione.it/

NON FERMARTI QUI
CONTINUA A LEGGERE