FITNESS DI ATTIVAZIONE: Ecco perchè devi utilizzarlo nelle tue strategie dimagranti…

Meglio fare fitness regolare di sera o di mattina?

Questo è uno degli aspetti che spesso devo affrontare quando inizio un percorso di trasformazione estetico e al quale ho più volte risposto sia nel club riservato sia all’interno della mia rubrica giornaliera su instagram sia in zero infiammazione club.

Ma non è questo il punto.

O meglio, lo è ( il titolo dell’articolo parla chiaro ) ma preferisco ritornarci su trà un po’ perché prima c’è un aspetto di maggiore importanza.

 

Che premessa voglio farti?

Parliamo di sonno irregolare.

Parliamo di insonnia.

E parliamo di risvegli notturni.

 

Perché ti parlo di questo aspetto in un articolo dedicato al fitness?

Immagine correlata

Troppo spesso viene ignorata dal mondo del fitness e delle palestre la relazione che intercorre tra corretto riposo notturno e miglioramento della tua estetica.

Puoi allenarti e darci dentro a mille in palestra ma se la notte ti svegli e la sera tendi ad essere troppo attiva ( sia mentalmente, sia fisicamente ) rispetto a quanto dovresti il tuo corpo nella fase notturna NON attiverà mai i processi naturali di rigenerazione.

 

Il tuo corpo guadagna tono muscolare e brucia maggiormente i grassi mentre tu dormi ammesso che siano rispettate tutte le condizioni e non persistano risvegli notturni.

 

Rigenerazione che comprende una migliore capacità di bruciare i grassi, di riguadagnare tono muscolare e di riassorbire l’acqua da ritenzione.

Ed è ormai risaputo che chi dorme male e poco ha una forma estetica meno piacevole, tessuto adiposo in più e tende a perdere tono muscolare con maggiore velocità.

Se sei in questa condizione da anni uno dei motivi dei tuoi continui fallimenti verso la ricerca di un’estetica migliore è da associare a tutto questo.

 

Andiamo avanti.

Seguimi.

La popolazione Italiana sembra ormai essersi assuefatta alla presenza costante di insonnia e risvegli notturni. 

Oltre 9 milioni di persone soffrono di insonnia. 
Un 45% della popolazione soffre di questo disturbo in forma transitoria o acuta. 

7 italiani su 10 manifestano disturbi del sonno caratterizzati sempre più da risvegli notturni che NON permettono un corretto riposo, una corretta ‘pulizia’ cerebrale e una corretta rigenerazione dopo gli sforzi della giornata.

 

Perché è così rischioso per te continuare a svegliarti durante la notte? 

Immagine correlata

Colpa dell’assenza del processo di washing cerebrale notturno ( pulizia cerebrale notturna ).

Il tuo cervello sono certo che lavori e anche tanto.

E quando lo fa, allo stesso modo in cui fanno i tuoi muscoli quando li sottoponi ad uno sforzo, produce delle sostanze definite betamiloidi.

Queste sono a tutti gli effetti dei rifiuti che il tuo cervello produce durante la giornata.

Quando dormi poco e male il tuo cervello si intossica, aumenta i tuoi livelli di confusione e questo sviluppa in te la tendenza a reagire eccessivamente a situazioni, frasi e commenti che in condizioni di maggiore lucidità mentale avresti ritenuto innocui. 

Tendi ad incazzarti anche quando NON dovresti. 

Questo oltre a farti consumare preziose energie fisiche e mentali tende a trasformare la tua vita sociale in maniera negativa.

La mancanza di sonno è una delle primarie cause di isolamento sociale e concorre allo sviluppo di diverse forme di depressione psicologica

A causa della tua alterata irascibilità tendi a NON tollerare la presenza di altre persone e questo mette a rischio anche le tue capacità di socializzazione. 

Ma non solo.

Secondo uno studio della rivista scientifica Nature è ormai risaputo che le persone deprivate del sonno hanno un’aumentata sensazione di solitudine e una diminuita attività delle regioni del cervello coinvolte nell’interazione sociale.

 

le persone deprivate del sonno hanno un’aumentata sensazione di solitudine e una diminuita attività delle regioni del cervello coinvolte nell’interazione sociale.

 

Non proprio positivo!

 

Ma perché ti accade questo da tempo? 

Immagine correlata

La causa che produce in te questa incapacità di selezionare in maniera lucida quali azioni e comportamenti combattere risiede in una risposta eccessiva dell’amigdala, un’area cerebrale che si attiva in condizioni di pericolo. 

Te la faccio più semplice: dormi male, il tuo organismo percepisce un’allerta costante data dalla tua carenza di riposo, ti incazzi e tendi a vedere in ogni persona al tuo fianco e in ogni loro atteggiamento una potenziale minaccia per la tua stabilità. 

Perdi in parte o del tutto il controllo delle tue emozioni. 

Ma la sommatoria delle tue privazioni di sonno notturno accelera i processi di invecchiamento, tende a rendere la tua estetica meno gradevole e aumenta i fenomeni da INFIAMMAZIONE cellulare

Tutto questo porterà negli anni, se NON intervieni per tempo, a rovesciare l’attività del tuo sistema nervoso autonomo, quella parte del tuo sistema nervoso che regola la funzionalità dei tuoi ormoni e la tua sincronia con i ritmi tra luce e buio.

Quando perdi questo equilibrio di notte il tuo corpo crede che sia giorno. 

 

Di giorno vorrebbe farti riposare ma tu NON puoi farlo perché gli impegni a cui sei sottoposta ti impongono di restare lucida e vigile. 

 

Spendi un’enorme quantità di energia che, in assenza di fame nelle prime della giornata, il tuo corpo recupera demolendo il tuo tono muscolare esponendoti ad aumento di falsa ritenzione idrica.

2 paradossi che nel tempo ti porteranno ad essere sempre più stanca, sempre più priva di energie e sempre più affamata nelle ore di buio dove cercherai spesso conforto in alimenti dalla forte carica calorica. 

 

Ma cosa devi fare per migliorare tutto questo? 

DEVI partire da lontano.

DEVI seguire la strada opposta.

Tutti sostengono che quando NON dormi tu debba assumere integratori prima di andare a letto: utilizza, anche se pochi conoscono tutto questo, una tecnica di stimolo nervoso nelle prime ore della mattina che in breve tempo ti porterà a riguadagnare una maggiore qualità del sonno oltre a migliorare gli effetti delle tue sedute in palestra e della tua alimentazione.

 

Perché questo? 

Il tuo corpo crea delle risposte compensatorie. 
Sempre.

 

Ad un picco di attività verso l’alto segue, in maniera variabile, un adattamento verso il basso. 

 

Una delle azioni migliori che puoi mettere in pratica per regolarizzare la qualità del tuo sonno notturno è svolgere attività intensa nelle prime ore della mattina: l’ottimale è verso le ore 7.00 per assecondare il picco di cortisolo che dovrebbe essere al massimo della sua espressione alle ore 8.00 della mattina per poi decrescere gradualmente come ho spiegato in maniera approfondita nell’articolo più completo di sempre sul cortisolo.

 

Questo perché? 

DEVI attivarti. 
DEVI eliminare quel senso di malessere presente da anni ad inizio di giornata.
Se la mattina ti svegli senza energie hai la prova che il tuo organismo NON è in una condizione di normalità energetica. 

DEVI ritrovarla. 

Ma NON solo.

 

Devi riacquisire di nuovo la capacità di utilizzare al meglio l’ossigeno che respiri.

Chi dorme o soffre di risvegli notturni ha difficoltà a dimagrire perché ha perso questa capacità.

Immagine correlata

Se hai spesso il fiato corto e ti affatichi facilmente non sei più in grado di dimagrire in maniera corretta: devi correre ai ripari.  

 

In che modo?

Aumentando i tuoi livelli di energia nella prima parte della giornata.

Riacquisendo la tua migliore capacità brucia-grassi.

Utilizzando il Fitness di attivazione.

Vediamo in che modo puoi strutturare tutto questo, quali strumenti e quali tempi di esecuzione devi tenere per stimolare al meglio tutto questo.

 

Quali strumenti puoi utilizzare?

Qui di seguito trovi una lista di quelli più comuni.

 

– Bike

– Tapis Roulant

– Kettlebell

– Vai a correre in strada

– Fai il giro del tuo palazzo

 

NON importa cosa. 
Fallo e basta. 

 

In che modo devi strutturare la tua routine di lavoro?

Parti con un riscaldamento blando di 5’ 
Alterna un minuto di attività intensa al massimo delle tue capacità ( riduci a 30’’ se all’inizio è troppo impegnativo ). 
Riposa per 60 secondi. 

Ripeti tutto da un minimo di 6 minuti fino ad un massimo di 20. 

Questo picco di attività nelle prime ore della mattina darà nuova energia al tuo organismo nelle ore di luce e entro breve tempo, per adattamento, permetterà al tuo corpo di rilassarsi nelle ore di buio con conseguenti miglioramenti estetici.

 

Vediamo un esempio concreto?

Risultati immagini per tapis roulant in palestra

Ti ricordo di nuovo che questo che ti dirò NON ha come prima finalità un miglioramento estetico ma il farti ritrovare una corretta sincronia con i ritmi naturali del tuo organismo.

Ritmi che una volta ritrovati ti permetteranno di dormire meglio, di riguadagnare la tua migliore capacità di utilizzare i grassi e in breve tempo di migliorare i tuoi processi di rimodellamento fisico.

Torniamo al nostro esempio.

Utilizziamo in questo caso un Tapis Roulant: tieni a mente che tutto questo devi svolgerlo nelle prime ore della mattina perchè se fai tutto questo ad ora di pranzo o la sera otterrai risultati pari a zero.

L’obbiettivo è attivarti nelle prime ore della mattina proprio perché i tuoi livelli di energia sono da tempo sotto zero e questo tende poi a renderti troppo attiva per compensazione la sera come spiego nel mio articolo sul cortisolo piatto.

 

Fase 1: Warm Up ( Riscaldamento )

Cammina sul tapis respirando per 5’ perché ti stai preparando per la fase centrale e più importante della tua routine di fitness di attivazione.

 

Fase 2: Impegno massimo

Dopo il warm up effettua uno scatto per circa 1’00’ al massimo delle tue potenzialità se già parti da un buon livello di allenamento e poi recupera camminando e respirando lentamente per recuperare dallo sforzo.

Dopo il minuto di rest ( recupero ) ripeti di nuovo la fase veloce-lenta ( 1’ + 1’ ) da un minimo di 6 minuti totali fino ad un massimo di 20’.

Questo incremento ti consiglio di metterlo in pratica nel corso del tempo e delle settimane che seguono.

Nella prima settimana di lavoro parti da 6 minuti circa ( o più se il tuo livello te lo permette ) e ogni 7 giorni incrementa il tempo di svolgimento di fase 2 di 2 minuti totali.

 

Fase 3: Cool Down ( Raffredamento )

Cammina sul tapis respirando per altri 5’ per ridurre i tuoi battiti che saranno sicuramente accelerati dopo la fase 2.

Ti fermi perché hai finito.

 

Ripeti tutto per un minimo di 4 volte a settimana.

 

Cosa devi portarti a casa con questo articolo?

Verità 1: Per attivare il tuo miglior processo di dimagrimento devi dormire senza risvegli notturni.
Verità 2 : Se la mattina hai un basso livello di energia i tuoi ritmi ‘nervosi’ attuali non sono più sincronizzati con quelli originari previsti e il tuo cortisolo della mattina è troppo basso rispetto al normale.

Verità 3: Un’errata sincronizzazione nervosa ti porta a rispondere in maniera alterata agli stimoli che ricevi di tipo atletico e di tipo alimentare offrendoti scarsi risultati.

Verità 4: Se la mattina hai un basso livelli di energia e ti affatichi facilmente nelle ore di luce il tuo corpo ha perso la capacità di utilizzare al meglio l’ossigeno che respiri.
Verità 5: Se NON sei più in grado di respirare correttamente ridurrai al minimo la capacità di utilizzare i tuoi grassi in eccesso.

Verità 6: Per ritrovare la corretta sincronia devi forzare il tuo sistema nervoso spingendolo a riattivarsi maggiormente nelle ore di luce.
Verità 7: La migliore strategia, per ritrovare un corretto utilizzo dell’ossigeno respirato e per riattivare il tuo sistema nervoso nelle ore di luce, puoi metterla in campo utilizzando gli esempi che ti ho fornito attraverso il fitness di attivazione.

Ora dacci dentro e inizia già da domani.

A presto

 

Danilo 

 

Ps: ti è piaciuto l’articolo?

Non lasciare questa pagina prima di aver lasciato un tuo pensiero qui in basso.

NON FERMARTI QUI
CONTINUA A LEGGERE