NERVO VAGO: ecco 8 affascinanti aspetti…

Perchè il nervo vago si chiama così?

Me lo sono chiesto tante volte anche io.

 

Lo consideravo, quando ho iniziato a studiare Osteopatia, uno dei tanti ‘pezzi’ anatomici e nervosi del nostro corpo.

 

Nulla di più e nulla di meno.

Poi quando ho iniziato a comprendere la reale forza e la reale importanza che questo nervo ha nell’aiutarti a mantenere salute e forma fisica ho voluto saperne di più.

 

Sai qual è stata la prima cosa che ho voluto scoprire?

Perchè si chiamasse VAGO.

Science Explains Why the Vagus Nerve is Key to Health

‘Che razza di nome è VAGO’ mi sono chiesto?

Le risposta è nelle righe che seguono.

 

Leggi bene.

Subito dopo ti mostrerò gli 8 affascinanti aspetti che ognuno di noi dovrebbe conoscere per ‘premere’ quei tasti giusti per un migliore e rapido potenziamento delle nostre qualità sia fisiche che mentali.

Il termine VAGO significa VAGABONDO.

 

Perchè questa definizione?

Ti rispondo con una domanda.

 

Come chiameresti,  se non VAGABONDO, un nervo che parte dal tuo cervello e che innerva quasi tutto il corpo arrivando fino ai tuoi organi viscerali più lontani?

Oltre a questo è ormai chiaro alla scienza e NON solo che una scarsa attivazione di questo nervo è responsabile dell’insorgenza di INFIAMMAZIONE CELLULARE e di tutto ciò che è collegato a questa: dagli inestetismi più comuni alle forme patologiche più diffuse, soprattutto quelle legate alla nostra ‘mente’.

Ora che ti ho detto perchè per questo nervo, i romani, hanno scelto il termine ‘VAGABONDO’ passiamo agli 8 punti di cui ti parlavo poco fa.

 

ASPETTO AFFASCINANTE N°1: il VAGO ti aiuta a prevenire e ad eliminare le evidenze da INFIAMMAZIONE.

Se mi segui da un pò sai che pongo sempre l’attenzione sul fatto che impari a riconoscere in autonomia le principali evidenze da INFIAMMAZIONE cellulare come spiego nel manuale zero infiammazione light.

 

Per esempio risvegli notturni, stanchezza al risveglio, variazioni umorali improvvise, assenza di fame al risveglio, calo della libido, pensieri ricorrenti negativi, eccesso di fame serale e altri sono le principali evidenze che ti ‘avvisano’ che il tuo corpo inizia a funzionare in maniera poco corretta sotto questi aspetti:

 

– Metabolismo

– Sistema nervoso

Sistema immunitario

– Sistema ormonale

 

Cosa c’entra il nervo VAGO con tutto questo?

Il tuo ‘VAGABONDO’ invia una vasta rete di fibre all’interno del tuo corpo che funzionano come spie posizionate in varie parti, soprattutto all’interno dei tuoi organi.

Quando questi indicatori iniziano ad inviare al cervello il segnale che qualcosa NON va ( esempio quando si avverte la presenza di citochine proinfiammatorie o la presenza del TNF o Tumor Necrosis Factor ) questo si attiva per comandare la produzione di tutti quei neurotrasmettitori che regolano la risposta IMMUNITARIA del tuo corpo.

Davvero niente male per essere solo un nervo!

Tutto questo dimostra ancora una volta che questo NERVO riveste un ruolo fondamentale riguardo la tua risposta IMMUNITARIA.

 

ASPETTO AFFASCINANTE N°2: il VAGO ti aiuta a consolidare la tua memoria.

La stimolazione del VAGABONDO in maniera corretta ( respirazione su tutti ) e il giusto mantenimento del TONO vagale aiutano a rinforzare la tua memoria.

 

In che modo accade tutto questo?

La giusta attivazione del VAGO permette un corretto rilascio di NOREPINEFRINA all’interno dell’AMIGDALA che ti aiuta a consolidare la tua memoria.

Nei paesi avanzati ( noi purtroppo siamo sempre fermi al palo ) la stimolazione VAGALE ( diretta o indiretta ) è ormai utilizzata di routine per la ‘cura’ del morbo di Alzheimer e per la risoluzione di problematiche depressive di rilievo.

 

A volte ti sembra di dimenticare anche dove metti le chiavi di casa?

Può trattarsi di una scarsa attivazione del NERVO vago.

 

ASPETTO AFFASCINANTE N°3: ti aiuta a respirare correttamente…

Il neurotrasmettitore ACETILCOLINA, rilasciato dal nervo VAGO, comanda ai tuoi polmoni che è giunto il momento di respirare.

Ne ho già parlato in un breve post del mio gruppo riservato zero infiammazione club.

NON so se tu lo abbia letto o meno: lo ripeto perchè il passaggio è molto importante.

Un eccesso di Botox, utilizzato sia a livello clinico che estetico, diventa potenzialmente pericoloso perchè interrompe la produzione di ACETILCOLINA.

Attraverso la respirazione addominale, stimolando i BAROCETTORI, presenti nel tuo addome, puoi stimolare al meglio la capacità del tuo VAGO.

L’espirazione lenta e il blocco inspiratorio da 4 fino a 8 secondi stimolano al massimo l’attività del tuo VAGO.

 

Il tuo respiro è affannato o senti che di non respirare come dovresti?

Lavora sul tuo nervo VAGO.

 

ASPETTO AFFASCINANTE N°4: il tuo VAGO comanda la funzionalità del tuo cuore.

Il VAGABONDO attraverso impulsi elettrici inviati all’atrio destro del tuo cuore comanda un rallentamento delle pulsazioni.

Tachicardie soprattutto a riposo indicano una scarsa attività del tu nervo vago.

 

Eri a conoscenza di questa relazione?

Relax.

Molti non ne hanno idea.

 

ASPETTO AFFASCINANTE N°5: il tuo VAGO da il via al processo di rilassamento del tuo organismo…

Quando sei su di giri o ti innervosisci per vari motivi il tuo corpo percependo un allarme immediato attiva il sistema di attacco e fuga: il sistema SIMPATICO.

 

Sai chi si occupa ad un certo punto di staccare la spina per farti riconquistare calma a tranquillità?

Il tuo NERVO vago.

 

In che modo?

Attraverso la sua vasta rete di fibre nervose rilascia enzimi e proteine come prolattina, vasopressina e ossitocina che hanno lo scopo di farti rilassare e calmare.

Con una risposta VAGALE più potente potrai affrontare in maniera migliore lo STRESS  e potrai riprenderti da malattie o infortuni in maniera più rapida e veloce.

 

NON stupirti di tutto questo: quando l’ho scoperto l’ho fatto anche io.

 

ASPETTO AFFASCINANTE N°6 il tuo VAGO collega il tuo cervello con il tuo intestino…

The Microbiome: Brain, Gut and Liver - AGA Perspectives

Come ti ho già accennato in uno dei miei articoli di qualche giorno il tuo intestino utilizza il nervo VAGO come un walkie-talkie per parlare con il tuo cervello, attraverso impulsi elettrici, e per riferire lo stato del tuo livello di benessere e di salute.

Questa comunicazione costante e continua è definita ASSE CERVELLO-INTESTINO.

Davvero fantastico tutto questo!

 

ASPETTO AFFASCINANTE N°7: quando il tuo VAGO è troppo stimolato aumenta il tuo senso di stanchezza costante…

Quando sei sotto stress per troppo tempo il tuo corpo tende, per proteggerti, a sovrastimolare il tuo nervo VAGO che alla lunga può portarti ad un crollo della pressione arteriosa e un abbassamento importante della tua frequenza cardiaca.

Questo è quello che accade a tutte quelle persone che per anni hanno dato troppo sia a livello fisico che mentale.

Ad un certo punto il corpo per aiutarti a recuperare è costretto a sovrastimolare il NERVO vago per poi attivare il sistema del riposo, il parasimpatico.

 

ASPETTO AFFASCINANTE N°8: quando il tuo VAGO rilascia la giusta dose di ACETILCOLINA ( Ach ) dimagrisci più rapidamente…

Esiste una relazione diretta tra produzione di ACETILCOLINA ( il neurotrasmettitore rilasciato dal vago ), evidenze da INFIAMMAZIONE CELLULARE e utilizzo dei GRASSI corporei.

 

Quando il tuo VAGO è ‘scarico’ rilascia meno Ach: questo NON permette al tuo corpo di eliminare le evidenze da INFIAMMAZIONE cellulare.

Maggiore è il grado INFIAMMATORIO del tuo corpo e minore sarà la capacità del tuo organismo di utilizzare i tuoi GRASSI in eccesso.

 

Ti è mai capitato di seguire una DIETA per tanto tempo e di allenarti con costanza e regolarità senza ottenere i risultati sperati?

Il tuo VAGO e la presenza di INFIAMMAZIONE cellulare possono aver inciso su tutto questo

 

Basta tutto questo per farti comprendere che il nervo VAGO è la tua arma naturale più potente per raggiungere livelli di benessere e salute mai raggiunti prima?

 

A presto.

 

Danilo

 

Vuoi scoprire in che modo posso aiutarti a migliorare la tua salute e la tua estetica riattivando le potenzialità del tuo nervo vago?

Vai ora qui => www.zeroinfiammazione.it

NON FERMARTI QUI
CONTINUA A LEGGERE