NERVO VAGO: ecco il nervo più importante del corpo umano…

Nel momento in cui inizi a leggere questo post puoi trovarti in una di queste situazioni:

 

  • Fai parte del settore ( sei un Osteopata o altra figura affine del campo della promozione della salute ) e hai già sentito parlare del nervo vago perché fa parte della tua pratica quotidiana.
  • Ne hai già sentito parlare forse perché ti ha interessato direttamente.
  • NON conosci l’argomento.

 

Per mia statistica personale il gruppo 3 ( quelli che conoscono poco o nulla del VAGO ) sono la maggior parte: l’articolo che trà un po’ leggerai è rivolto proprio a te se hai poca conoscenza dell’argomento.

 

Vado al sodo: cos è il NERVO VAGO?

E’ uno dei nervi più lunghi del corpo umano.

 

Dettaglio importante da sapere per te?

Del tutto irrilevante se NON ti occupi di ricerca, dissezioni anatomiche o se domani non stai per discutere un esame universitario sul Sistema Nervoso Autonomo.

 

Ma se hai a cuore la tua estetica e la tua salute le righe che seguono sono per te di importanza vitale.

Ti chiedo di prestare attenzione.

 

Di cosa ti parlo in questo articolo?

Per ora ti introduco l’argomento.

A breve avrai la tua risposta.

 

Il nervo vago: il minimo sindacale da conoscere.

Il nervo vago origina un pò più in basso rispetto al tuo cervello ( midollo allungato ), passa sotto le tue clavicole, attraversa il diaframma e innerva gran parte dei tuo organi: stomaco, cuore e intestino su tutti.

Risultati immagini per nervo vago

 

In che modo posso descriverti questo nervo senza che tu cada preda della noia più assoluta?

In questo modo: lo troverai interessante.

 

Quando penso al nervo vago lo immagino come una lunga autostrada tra due città.

Una città, Cervellopoli, è la sede di potenti tecnologie.

L’altra, Intestinopoli, è il principale centro manifatturiero della regione.

 

Sebbene le due città abbiano climi e culture differenti, sono comunque collegate e interconnesse tra loro.

 

Senza le materie prime di Intestinopoli, Cervellopoli non sarebbe in grado di realizzare prodotti ad alta tecnologia e senza le informazioni e la tecnologia di Cervellopoli, Intestinopoli sarebbe inefficiente e molto lenta nel rispettare i processi produttivi.

 

Cervellopoli dipende da Intestinopoli. Intestinopoli dipende da Cervellopoli.

 

Per trasferire beni, prodotti e tecnologia sia da Cervellopoli a Intestinopoli e viceversa è necessario che l’autostrada di collegamento tra le 2 sia in un ottimo stato di manutenzione e soprattutto libera da buche e da ogni forma di traffico.

 

Questa autostrada è appunto il tuo NERVO VAGO.

Quando il tuo nervo vago ( a dire il vero sono 2: uno di destra e uno di sinistra ) mantiene un ottimo ‘tono’ lo possiamo paragonare ad una strada ben asfaltata, senza buche e completamente priva di traffico.

Le informazioni e i nutrienti possono viaggiare dal cervello all’intestino, e dall’intestino al cervello con la massima velocità.

 

Al contrario quando il tuo nervo vago manifesta segnali di disagio e il suo ‘tono’ è scarso lo possiamo paragonare ad un’autostrada altamente frequentata con un asfalto di scarsa qualità.

Le informazioni e i nutrienti in questo caso non sono in grado di viaggiare correttamente da un senso all’altro perchè il collegamento tra questi 2 organi è disturbato.

Allo stesso modo in cui una strada in ottimo stato di manutenzione può permetterti un viaggio confortevole, una buona condizione del tuo NERVO VAGO può permetterti di far funzionare al meglio tutti i tuoi processi organici.

 

Il nervo vago non collega solo Cervellopoli e Inestinopoli ma anche a:

 

  • Milzopoli
  • Polmonopoli
  • Renopoli

 

Se fino ad ora ti è risultato difficile comprendere le mie analogie sappi che ho cercato di chiarirti, alleggerendo l’argomento, che il nervo VAGO non solo collega il cervello all’intestino ma crea dei legami con reni, milza e polmoni.

 

Questo nervo è definito VAGO proprio per la sua estesa innervazione all’interno del corpo umano

 

E soprattutto che per migliorare la tua estetica, anche se ti alleni a fai la dieta del gelato cucù, senza un collegamento perfetto tra intestino e cervello faresti prima a buttare i denari spesi per il tuo abbonamento in palestra nel primo tombino disponibile.

 

Un cattivo funzionamento del nervo vago, come ben sai, è correlato ad alcuni dei disturbi cronici di maggiore rilevanza della nostra epoca:

 

  • Fibromialgia
  • Depressione
  • Ansia
  • Disordini Bipolari.
  • Disturbi digestivi: SIBO ( sindrome da contaminazione batterica del tenue ) e IBS ( sindrome dell’intestino irritabile ).
  • Diabete
  • Sovrappeso

 

Ma c’è di più.

Un’ottima attivazione del nervo vago riduce i fenomeni da INFIAMMAZIONE cellulare, grazie alla produzione di neurotrasmettitori come Acetilcolina, GABA e ossiticina.

 

Lungo l’autostrada del VAGO, quando si verifica INFIAMMAZIONE ( immaginala un palazzo in fiamme ), deve esserci spazio a sufficienza per permettere il passaggio dei mezzi di soccorso.

 

Se il percorso diventa impervio sia il tuo cervello che i tuoi organi funzioneranno in maniera poco efficiente.

 

La maggior parte di tutti i disturbi ( sia fisici che estetici ) dei tempi moderni sono causati da INFIAMMAZIONE cellulare.

 

E’ una mia affermazione solo farina del mio sacco?

Anche.

Ma prima di me i dati che seguono parlano chiaro:

  • Nel 1996 3 persone su 10 manifestavano i classici sintomi da infiammazione cellulare.
  • Nel 2010 5 su 10.
  • Nel 2015 8 su 10.

 

Ora siamo nel 2019, a quanto credi che siamo arrivati?

Se da tempo la notte ti svegli più volte, la mattina ti alzi senza energie, il tuo umore varia senza motivo e ti senti priva di forze almeno fino ad ora di pranzo sono certo che tu abbia la risposta a tutto questo.

Quando cadi e batti un gomito a terra il tuo corpo si attiva per fronteggiare quella definita INFIAMMAZIONE in acuto: comprende che c’è qualcosa che NON va, si attiva, invia sostanze riparatrici ricche di nutrienti per ‘guarire’ la zona in difficoltà.

 

Questa è la tipologia di INFIAMMAZIONE buona.

Inizia, avanza ma nell’arco di pochi giorni cessa la sua azione.

 

Ma spesso NON è così.

Esiste un’altro tipo di INFIAMMAZIONE: quella cronica.

 

La tua continua esposizione ad agenti tossici ( pesticidi, smog, fumi e polveri industriali ), i cibi ‘artificiali’ che consumi con regolarità, la carenza di sonno, gli sforzi intensi serali ( attività fisica ) alla lunga mettendo sotto attacco continuo il tuo nervo vago ti conducono verso fenomeni da INFIAMMAZIONE.

In alcuni casi sono reversibili.

In altri, se hai atteso troppo per intervenire, irreversibili.

 

Il mantenimento di una buona funzionalità del tuo nervo vago diventa per te fondamentale.

 

Ora devo mollarti.

Da Intestinopoli richiedono il mio aiuto.

Questo articolo termina qui.

 

Vuoi sapere davvero come riattivare la funzionalità del tuo nervo e approfondire l’argomento?

Vai ora qui e scarica il report gratuito => VAGO VEGAS.

 

Avremo modo di tornare ad affrontare l’argomento.

Ciao.

 

Danilo

 

Ps: ti è piaciuto l’articolo?

Lascia un commento qui subito in basso.

NON FERMARTI QUI
CONTINUA A LEGGERE